C’è, infatti, il virtuosismo tecnico, di spumeggiante vivacità; e, soprattutto, c’è il virtuosismo musicale tout court, poetico, quella capacità di trasformare il suono in canto, per cui la materia sonora torna ad acquistare, a dispetto die secoli, vita, senso e anima. Diresti, per non la-sciarli mai più.

Luca Rossetto Casel

Nächster Beitrag
Vorheriger Beitrag
Menü
X
X